TUTTO BORNEO

Kuala Lumpur > Kuching > Batang Ai > Kota Kinabalu > Kinabatangan
Dalle longhouse che caratterizzano il Sarawak si sale verso Nord fino agli oranghi di Sepilok, il centro di riabilitazione più grande al mondo. Un viaggio completo alla scoperta del Borneo malese.

Sono previsti la guida in italiano e tutti i trasferimenti.

Partenze ogni martedì.

1° GIORNO - KUCHING
Arrivo all'aeroporto internazionale di Kuching e trasferimento in albergo. Nel primo pomeriggio, accompagnati dalla guida che parla italiano, si visita la storica capitale del Sarawak. La prima cosa da vedere è la celebre "Statua del gatto", Kuching infatti in lingua locale significa gatto e questa statua è un simbolo della città. Quindi si prosegue con il colorato tempio cinese Tua Pek Kong, il più antico di Kuching, il museo di storia cinese e il museo del Sarawak che ospita importanti reperti archeologici e culturali. Passando per la moschea passeggiata a Carpenter Street, una piccola via con case e negozi antichi, per poi passare accanto ai monumenti storici risalenti all'Era dei White Rajahs: il Padiglione, la torre quadrata, la corte, il monumento a Charles Brooke e l'ufficio postale. Prima di rientrare in albergo, continuando a piedi, si vede l'Astana, antica residenza dei Rajah Bianchi sull'altra sponda del fiume.

2° GIORNO - KUCHING > ANAH RAIS > KUCHING
(colazione, pranzo)
Partenza per Anah Rais, un grande villaggio Bidayuh a circa 45 minuti da Kuching, dove si visita una longhouse: una tradizionale abitazione costruita interamente in bambù nella quale convivono in armonia decine di famiglie appartenenti alla minoranza etnica dei Dayaks. Pranzo al sacco. Sulla via del ritorno visita al Semengok Wildlife Rehabilitation Center, dove oranghi salvati dalla cattività vengono addestrati a sopravvivere nella riserva naturale circostante. Non è difficile vederli, ma vivendo in libertà l'avvistamento non è garantito. Per arrivare al centro di riabilitazione ci vogliono circa 30 minuti di auto, poi una piacevole passeggiata di circa un quarto d'ora passando per un giardino etno-botanico con una straordinaria coltivazione di piante della foresta pluviale. Rientro in albergo a Kuching, tempo libero a disposizione.

3° GIORNO - KUCHING > BAKO NATIONAL PARK > KUCHING
(colazione, pranzo)
È il giorno del Bako National Park, il tesoro botanico del Sarawak. Dopo un'ora e mezza di auto e longboat, si arriva al Parco: ben sette ecosistemi differenti della foresta pluviale che permettono di osservare una grande diversità di fauna e flora. Si possono avvistare le bizzarre scimmie proboscide, i languri argentati, macachi a coda lunga, cinghiali, scoiattoli volanti, lucertole e centinaia di diverse specie di uccelli. E ancora mangrovie e piante carnivore. Dopo il pranzo al sacco si rientra a Kuching. Tempo libero a disposizione.

4° GIORNO - KUCHING > KOTA KINABALU
(colazione, cena)
Si decolla da Kuching per Kota Kinabalu, capitale del Sabah, che in lingua locale significa "terra ricca di meraviglie naturali". Bellissimo il lungomare, molto suggestivo al tramonto. Nel tardo pomeriggio, accompagnati dalla guida, si parte per una piacevole passeggiata per vedere la città prendere vita al crepuscolo nel colorato mercato notturno. A seguire, prima della cena in ristorante locale, l'osservatorio di Signal Hill, punto privilegiato per ammirare la città dall'alto.

5° GIORNO - KOTA KINABALU > SANDAKAN > SEPILOK > ABAI JUNGLE LODGE
(pensione completa)
Trasferimento all'aeroporto di Kota Kinabalu, si vola in Sabah. Un'altra faccia della stessa medaglia, sempre più affascinante, per la natura, le tradizioni, gli animali che vivono in libertà nelle foreste pluviali che coprono in gran parte il territorio. Ma anche per le invenzioni di Emilio Salgari: per battezzare Sandokan, il pirata protagonista dei suoi libri, si sarebbe ispirato proprio al nome della città da dove comincia questa nostra avventura. All'arrivo in aeroporto di Sandakan, incontro con l'autista e trasferimento a Sepilok, circa 35 minuti in auto. Il Sepilok Orang Utan Rehabilitation Center è una grande emozione. Qui vengono riabilitati al vivere nella giungla, quei primati che per una sfortunata serie di coincidenze hanno smarrito il sentiero del vivere selvaggio. Tradotto dal malese il loro nome significa “uomini della giungla” e lì stavano finché qualche bracconiere non li ha catturati, fatto prigionieri i loro genitori oppure sono stati semplicemente costretti a fuggire. Quando saranno pronti, verranno reinseriti nel loro ambiente naturale. Accompagnati dalla guida che parla anche italiano, è possibile vedere come gli oranghi vengono riabilitati al loro habitat naturale: si assiste al pasto, a base di banane e latte. Arrivano dalla foresta saltando da una liana all'altra fino alla piattaforma sulla quale il personale ha lasciato il cibo. Spettacolare ed emozionante. A pochi metri dal centro degli Orang Utang, c'è il centro di riabilitazione dell'orso boreale, anche chiamato orso solare per la macchia a forma di sole che ha sul petto. Trasferimento al porticciolo di Sandakan da dove si raggiunge in barca Abai Jungle Lodge, sul fiume Kinabatangan. Dopo il pranzo si naviga il fiume attraverso foreste di mangrovie alla ricerca della scimmia Nasica e di altri animali che vivono in libertà. La navigazione continua fino al tramonto per osservare la fauna selvatica: quando cala il buio, arrivano delle lucciole. Rientro al lodge per la cena e poi, per chi vuole, ancora un'esplorazione nella giungla di notte, accompagnati dalla guida per incontrare gli animali notturni.

6° GIORNO - ABAI JUNGLE LODGE > SUKAU
(pensione completa)
Presto al mattino il canto degli uccelli dà la sveglia, qui comanda la natura. Si risale il fiume verso il lago Pitas per osservare la fauna selvatica. Rientro al lodge per la colazione, quindi una piacevole passeggiata nel villaggio per unirsi alla tribù locale e contribuire al programma di rimboschimento e piantare nuovi alberi, prima di sedersi a tavola per un semplice pasto in compagnia degli abitanti del villaggio di Abai. Dopo il pranzo, crociera sul fiume al villaggio di Sukau alla ricerca di "Orang-Utan", scimmie Nasiche, uccelli in via di estinzione e altri animali che vivono in libertà. Nel primo pomeriggio arrivo a Sukau, al Kinabatangan Riverside Lodge, check-in e crociera sul Menanggul River, piccolo affluente del Kinabatangan. Si rientra al Lodge per cena.

7° GIORNO - SUKAU > SANDAKAN
(colazione, pranzo)
La sveglia suona molto presto, ma vedere le luci dell'alba che accendono questa parte di mondo e che risvegliano la natura è un'esperienza che resta nella mente e nel cuore. La colazione stamattina si consuma immersi nel verde della foresta, ultimo saluto alla natura prima di rientrare nella modernità. Si risale il fiume verso Nord e dopo il pranzo trasferimento all'aeroporto di Sandakan.


TI POTREBBE INTERESSARE


TAMAN NEGARA
Kuala Lumpur > Taman Negara > Kuala Lumpur
Trekking guidato alla scoperta di una delle più famose destinazioni ecoturistiche della Malesia, oltre 4.000 chilometri quadrati di foresta pluviale.
TAMAN NEGARA
Kuala Lumpur > Taman Negara > Kuala Lumpur
Trekking guidato alla scoperta di una delle più famose destinazioni ecoturistiche della Malesia, oltre 4.000 chilometri quadrati di foresta pluviale.
TOUR DEL SABAH
Sandakan > Sepilok > Abai Jungle Lodge > Sukau > Sandakan
La meraviglia del Sabah, la regione più a Nord del Borneo malese. Un viaggio immersi in una natura affascinante: si dorme nei Lodge, si risalgono fiumi, si pranza con gli abitanti di un villaggio Abai e si vedono gli animali del Borneo. L'incontro con gli orango resta memorabile.

OFFERTE IN EVIDENZA

È BENE SAPERE CHE

banner
banner
banner
banner
banner
banner

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del Reg. "UE 2016/679" per l'iscrizione alla newsletter e il ricevimento di offerte e promozioni commerciali. Leggi Informativa Privacy Policy