FLY & DRIVE DA BANGKOK A CHIANG MAI

Bangkok > Ayutthaya > Khao Yai > Si Sa Ket > Ubon Ratchathani > Khon Kaen > Pitsanulok > Sukhothai > Lampang > Chiang Mai
Un fantastico itinerario per scoprire quel che con gli aerei si ignora.  

Noleggio auto e 8 notti in albergo con prima colazione.  

Da Bangkok a Chiang Mai attraverso la Thailandia più autentica, quella delle piccole cascate dove fermarsi a fare un bagno senza nessuno intorno, dei ponti sospesi, dei villaggi sperduti, degli angoli meravigliosi del Mekong dove fermarsi per una romantica cena in riva al fiume. Si passa, naturalmente, per alcuni dei luoghi storici e siti archeologici fra i più famosi della Thailandia, come Ayutthaya, Nakorn Ratchasima, Surin, Si Sa Ket, Khon Kaen, Sukhotai, Lampang. Ma si attraversano anche panorami splendidi, dove sarà bellissimo potersi fermare in assoluta libertà. Basta arrivare in serata alla destinazione prevista. Strade in ottime condizioni, anche quelle secondarie, per un itinerario che complessivamente raggiunge i 1700 chilometri, con una media di quasi 200 al giorno e tappe che al massimo raggiungono i 350 chilometri. Chi guida deve aver compiuto 21 anni. Buon viaggio.

Partenze giornaliere.

1° GIORNO - BANGKOK > AYUTTHAYA > SARABURI > KHAO YAI
In questo primo giorno si percorrono 250 chilometri. Una piccola fatica iniziale ma che nasconde una grande emozione: Ayutthaya, l'antica capitale del Siam. Seguendo la Highway 1 è consigliata la visitala Wat Phra Buddha Badh, che conserva la sacra impronta del piede di Buddha, e agli altri templi della zona. Poi seguendo la Highway 2 si procede verso Khao Yai National Park. Lungo la strada si può visitare il Wat Theppithak con la grande statua del Buddha seduto. Piacevole anche la sosta anche al buonissimo mercato della frutta a Klang Dong.

2° GIORNO - KHAO YAI > PHNOM RUNG > NAKORN RATCHASIMA
La giornata prevede uno spostamento di 350 chilometri.

3° GIORNO - NAKORN RATCHASIMA > MUANG THAM > SURIN
Giornata più leggera, in soli 150 chilometri si arriva a Surin. Se si parte presto al mattino, rimane tempo libero per un po' di relax.

4° GIORNO - SURIN > SI SA KET > UBON RATCHATHANI
Direzione Ubon Ratchathani, circa 80.000 abitanti, una delle città più popolose di questa parte del Paese. In tutto si percorono 173 chilometri.

5° GIORNO - UBON RATCHATHANI > KHONG CHIAM > KHEMMARAT > MUKDAHAN
180 chilometri oggi, non molti, ma attenzione a non sottovalutare la strada ed i limiti di velocità, assolutamente da rispettare. Giornata quindi tranquilla ma non prendetevela troppo comoda.

6° GIORNO - MUKDAHAN > PHRA THAT PHRANOM > SAKHON NAKHORN > KHON KAEN
Oggi giornata al volante, da Mukdahan a Khon Kaen si percorrono 243 chilometri. Se si parte presto al mattino si riesce a godere delle piccole cittadine, ognuna ha il suo fascino, che si incontrano lungo la strada.

7° GIORNO - KHON KAEN > PHITSANULOK
Si parte per Phitsanulok, la città dei due fiumi. Così definita per la sua posizione, si trova infatti alla confluenza del Nan e del Kwae Noi. Meraviglioso scorcio di Thailandia: i canali, i khlong, sono molto animati e si possono vedere anche le rinomate case galleggianti. Oggi si percorrono 319 chilometri.

8° GIORNO - PHITSANULOK > SUKHOTHAI > SRI SATCHANALAI > LAMPANG
Giornata lunga e piena di emozioni. Si viaggia per 270 chilometri passando per uno dei luoghi più suggestivi della Thailandia. Nella zona archeologica di Sukhothai sono conservate le rovine dell'antica capitale del Regno di Sukhothai, che per circa 140 anni dominò buona parte della regione indocinese.

9° GIORNO - LAMPANG > LAMPOON > CHIANG MAI
La destinazione finale è Chiang Mai, passando per Lampoon si percorrono 98 chilometri. Arrivati a Chiang Mai rilascio della macchina in aeroporto e partenza.

Il piacere della scoperta, di guidare un’auto e visitare villaggi, piccoli centri, fermarsi dove si vuole. La Thailandia è un paese perfetto per il fly&drive, basta avere qualche semplice accortezza come prenotare gli alberghi dove si farà tappa: perché spesso sono cittadine piccole, con disponibilità alberghiera limitata e dunque avere la certezza della camera evita problemi. Per il resto, è una bella avventura. L’unica difficoltà è che in Thailandia si guida a sinistra, come in Inghilterra, e questo va sempre ricordato: agli incroci e quando si sorpassa, serve una riflessione in più. I Fly&Drive di Mappamondo hanno una serie di plus che consentono di viaggiare nel modo più tranquillo e sereno: gli itinerari prevedono soggiorni di 4 e 8 notti con colazione nei migliori alberghi disponibili nelle località visitate, il chilometraggio illimitato e l’assicurazione, la possibilità di alternare 3 conducenti alla guida. La consegna dell'auto o rilascio possono avvenire nel posto più conveniente (entro 30 km) in orario di ufficio. Tutte le vetture, inoltre, sono dotate di aria condizionata e, su richiesta, di un navigatore in lingua inglese.


TI POTREBBE INTERESSARE


FLY & DRIVE CINQUE GIORNI NEL TRIANGOLO D'ORO
Chiang Mai > Mae Saa Valley > Thatorn > Chiang Rai > Lampang > Chiang Mai
Viaggio entusiasmante, con soste nei villaggi delle tribù, visite ai mercati e ai templi, giri in battello sui fiumi.
 
Noleggio auto e 4 notti in albergo con prima colazione.
 
Questo itinerario, pensato come Fly & Drive, quindi con auto a noleggio e guida in autonomia, può anche essere considerato la prosecuzione dell’altro da Bangkok a Chiang Mai. Infatti questi cinque giorni nel Triangolo d’Oro partono proprio da Chiang Mai dove si torna dopo aver percorso circa 850 chilometri. La tappa più lunga è al quarto giorno, da Chiang Rai a Lampang, 240 chilometri. Viaggio entusiasmante, con soste nei villaggi delle tribù, visite ai mercati e ai templi, giri in battello sui fiumi. Al terzo giorno si arriva al Triangolo d’Oro, dove confinano Thailandia, Laos e Myanmar, e si passa per Mae Sai, la città più a nord della Thailandia, con un coloratissimo mercato. Chi guida deve aver compiuto 21 anni e deve avere la patente internazionale, da richiedere prima della partenza. Buon viaggio.
TRAIL DI 7 GIORNI IN THAILANDIA
Bangkok > Ayutthaya > Khorat > Khon Kaen > Bang Saen 2 > Phitsanulok > Chiang Mai
L'altra Bangkok, in samlor e a piedi negli slum - Ayutthaya, un museo a cielo aperto da esplorare in bici - Le preghiere del mattino al tempio - Vivere in famiglia nel villaggio Mae Kampong: con loro e come loro, contenti di poco

Un programma esclusivo, riservato ai soli clienti Mappamondo.

Sono previsti la guida in inglese e tutti i trasferimenti.

PERCHÉ UN VIAGGIO MAPPAMONDO UNIQUE TRAILS
Un'esperienza da autentici viaggiatori. Un viaggio lontano dai luoghi comuni, per conoscere, capire e non soltanto fotografare. Non vacanzieri ma compagni di strada, non autostrade ma sentieri. Un mondo che riporta alle vere dimensioni del Paese, al vero volto delle città, ai veri paesaggi della natura. Un turismo lontano dalle grandi correnti turistiche. Un itinerario tra i mille aspetti della geografia, della cultura, della vita quotidiana della Thailandia e del suo popolo.
SUKHOTHAI WORLD HERITAGE
Bangkok > Ayutthaya > Lopburi > Pitsanulok > Sukhothai > Sri Satchanalai > Kamphaeng Phet > Bangkok
Le antiche capitali Ayutthaya e Sukhothai: in tre giorni un itinerario ben organizzato e del tutto godibile che lascia negli occhi la meraviglia dei siti archeologici tra i più famosi d'Asia.

Un programma esclusivo, interamente svolto in italiano, comprensivo di trasferimenti e pensione completa, riservato ai soli clienti Mappamondo.

OFFERTE IN EVIDENZA

È BENE SAPERE CHE

banner
banner
banner
banner
banner
banner

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del Reg. "UE 2016/679" per l'iscrizione alla newsletter e il ricevimento di offerte e promozioni commerciali. Leggi Informativa Privacy Policy