TRAIL DI 8 GIORNI IN LAOS

Luang Prabang > Nong Khiaw > Muang Ngoi Khao > Namkat > Vientiane
Navigazione sul Mekong, trekking per la grotta di Tham Kang, i villaggi di montagna Ikhos in fuoristrada 4x4, Vientiane: ieri e oggi.

Partenze giornaliere

LE EMOZIONI DI UN VIAGGIO LONTANO DAI LUOGHI COMUNI, UN'ESPERIENZA DA AUTENTICI VIAGGIATORI. 
Non vacanzieri ma compagni di strada, non autostrade ma sentieri, non automobili ma bici, treno, canoa, fuoristrada 4x4, trekking e tanto altro ancora. Un mondo che riporta alle vere dimensioni dei Paesi, al vero volto delle città, ai veri paesaggi della natura. Un turismo lontano dalle grandi correnti turistiche. Itinerari tra i mille aspetti della geografia, della cultura, della vita quotidiana di un Paese e del suo popolo, per conoscere, capire e non soltanto fotografare.

1° GIORNO - LUANG PRABANG
Gli spiriti guardiani vigilano invisibili da sottili fili di cotone: si annodano ai polsi, la gente del Laos li usa ancora. Luang Prabang mantiene l’orgoglio di un’antica capitale.

2° GIORNO - LUANG PRABANG
(colazione, pranzo)
L’animo votato alla meditazione e all’arte di esser pii. Di buon mattino, fra la gente, si scopre lo spirito autentico di questo Laos popolato di fedeli che ogni giorno all’alba cucinano per nutrire i monaci: scalzi, in processione, arrivano con i contenitori di lacca aperti per ricevere riso e frutta. Quindi visita ai più importanti templi della città: il Wat Visoun, Wat Xieng Thong, That Makmo e per finire il Palazzo Reale. Nel pomeriggio le cascate e a seguire un gelato al Laos Buffalos Dairy Farm.

3° GIORNO - LUANG PRABANG > NONG KHIAW
(pensione completa)
Il grande fiume, il Mekong che nasce nel Tibet e porta fin qui la sua forza spirituale. Migliaia di statue di Buddha hanno trasformato le caverne di Tham Ting e Tam Phoum, affacciate sul fiume, in santuari meta di pellegrinaggi. Oltre le mete del turismo, risaliamo un affluente del Mekong per arrivare nel villaggio Lu, dove la gente vive lavorando le foglie di tabacco e il bamboo: stare con loro è esperienza toccante. Nong Khiaw è la loro metropoli: una lezione di relativismo. Scenari splendidi.

4° GIORNO - NONG KHIAW > MUANG NGOI KHAO
(pensione completa)
Ricordi di guerra, anche quassù. Si scappava dai villaggi, tra il 1960 e il 1972, e la gente si rifugiava nelle  rotte: un’ora di navigazione e 30 minuti di trekking, non impegnativo e con l’assistenza di una guida, per raggiungere la caverna di Tham Kang, dove si nascosero migliaia di persone. Poi si vanno a visitare i villaggi dai quali la gente fuggiva: da allora ad oggi, nella vita di queste tribù Khmu o Tai Deng, quasi niente è cambiato. Rientro in barca.

5° GIORNO - NONG KHIAW > NAMKAT
(pensione completa)
La semplicità e i sorrisi della gente dei villaggi lasceranno un segno profondo. Si ricorderà anche qualche camminata, come quella per arrivare in cima al That Pouxay, ma è il prezzo per guardare giù. E vedere un’autentica bellezza. Nel pomeriggio si raggiunge il Nam Kat Yorla Pa Resort.

6° GIORNO - NAMKAT
(pensione completa)
Sono pochissimi gli occidentali che arrivano fin qui, la giornata è dedicata alla scoperta di questo paradiso nascosto. Prima in bicicletta, si arriva alle cascate Nam Kat per il pranzo. Si torna in albergo attraversando una delle zone più remote del Laos. Case di bambù, abiti semplici tinti con colori naturali, sorrisi. Un mondo mai immaginato.

7° GIORNO - NAMKAT > VIENTIANE
(pensione completa)
Si torna pian piano nel mondo dal quale arriviamo. Da Oudomxay si vola a Vientiane, dove fino a pochi anni fa non c’erano semafori, non servivano: ora ce n’è qualcuno, ma non sono scomparse le biciclette. Nelle zone meno trafficate c’è ancora profumo di frangipane. Si visita la That Luang Stupa e il Patouxay, una sorta di arco di trionfo. La giornata si conclude con una passeggiata al tramonto sulle sponde del Mekong.

8° GIORNO - VIENTIANE
(colazione)
È una bella addormentata la capitale laotiana. Frizzi francesi qua e là, profumo di baguette, viali alberati. Si visita il Wat Sisaket, il più antico tempio della città, il Wat Phra Keo, trasformato in un museo buddhista, per  finire il museo tessile. Dicono in Indocina: <Il vietnamita pianta l’albero, il cambogiano lo innaffia, il laotiano lo ascolta crescere>.


TI POTREBBE INTERESSARE


TRAIL DI 7 GIORNI IN VIETNAM
Hanoi > Lao Cai > Sapa > Lao Cai > Hanoi
In treno da Hanoi a Lao Cai, trekking e biking nella Valle del Sapa, il Topas Eco-Lodge, le minoranze Tay, Dao e Hmong.

Partenze giornaliere

LE EMOZIONI DI UN VIAGGIO LONTANO DAI LUOGHI COMUNI, UN'ESPERIENZA DA AUTENTICI VIAGGIATORI.
Non vacanzieri ma compagni di strada, non autostrade ma sentieri, non automobili ma bici, treno, canoa, fuoristrada 4x4, trekking e tanto altro ancora. Un mondo che riporta alle vere dimensioni dei Paesi, al vero volto delle città, ai veri paesaggi della natura. Un turismo lontano dalle grandi correnti turistiche. Itinerari tra i mille aspetti della geografia, della cultura, della vita quotidiana di un Paese e del suo popolo, per conoscere, capire e non soltanto fotografare.
TRAIL DI 7 GIORNI IN CAMBOGIA
Siem Reap > Battambang > Phnom Penh
A bordo di un Remok verso Bayon, imparare a cucinare il cibo cambogiano, purificazione spirituale in pagoda, la Phare School, Phnom Penh in cyclo.

Partenze giornaliere

LE EMOZIONI DI UN VIAGGIO LONTANO DAI LUOGHI COMUNI, UN'ESPERIENZA DA AUTENTICI VIAGGIATORI.
Non vacanzieri ma compagni di strada, non autostrade ma sentieri, non automobili ma bici, treno, canoa, fuoristrada 4x4, trekking e tanto altro ancora. Un mondo che riporta alle vere dimensioni dei Paesi, al vero volto delle città, ai veri paesaggi della natura. Un turismo lontano dalle grandi correnti turistiche. Itinerari tra i mille aspetti della geografia, della cultura, della vita quotidiana di un Paese e del suo popolo, per conoscere, capire e non soltanto fotografare.
TUTTO LAOS
I SENTIERI DELL'ARMONIA
Bangkok > Luang Prabang > Vientiane > Paksé > Champasak > Ubon Ratchathani > Bangkok
Dalla meraviglia di Luang Prabang, dove i monaci a piedi nudi ricevono riso dai fedeli, a Don Daeng dove, a piedi, si attraversa il confine con la Thailandia.

Partenze giornaliere, guida in inglese e pensione completa

OFFERTE IN EVIDENZA

PENSATI PER TE





ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del Reg. "UE 2016/679" per l'iscrizione alla newsletter e il ricevimento di offerte e promozioni commerciali. Leggi Informativa Privacy Policy