BALI DISCOVERY


Tanah Lot > Jatiluwih > Bedugul > Lovina > Kintamani > Tegallalang > Ubud > Besakih > Candidasa
Viaggio itinerante alla scoperta dell'Isola.

Un programma esclusivo, interamente svolto in italiano, comprensivo di trasferimenti e mezza pensione, riservato ai soli clienti Mappamondo.

MAPPAMONDO RESPECT: IN QUESTO TOUR NON UTILIZZIAMO BOTTIGLIE DI PLASTICA
Ad ogni passeggero viene consegnata una bottiglia di alluminio che si può riempire su ogni mezzo di trasporto e negli alberghi. Con questo tour evitiamo l'utilizzo di circa 2.000 bottiglie di plastica ogni anno.

Partenze ogni venerdì.
Mercoledì e venerdì a luglio e agosto.

1° GIORNO - TANAH LOT > JATILUWIH > ULUN DANU > LOVINA
(pranzo)
Bali non è soltanto mare e notti sfrenate: lasciati alle spalle i grandi resort, una guida esperta consente di scoprire la Bali autentica della tradizione, del lavoro, della cultura e dell'arte. Si parte verso Nord per raggiungere le bellissime spiagge nere di origine vulcanica di Lovina. Lungo il tragitto, la prima sosta è a Tanah Lot, tempio costruito nel VI secolo su un'isoletta a pochi metri dalla costa Ovest in posizione suggestiva e affascinante. Tanah Lot significa letteralmente "terra nel mare", vive infatti avvolto dalle onde dell'oceano che svelano la terra solo con la bassa marea permettendo a turisti e fedeli di arrivare fino alla base del tempio. Quindi sosta a Jatiluwih per una piacevole passeggiata fra le risaie più grandi di Bali, dichiarate dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità. A seguire Bedugul, 850 metri sul livello del mare, dove si visita il Tempio Ulun Danu sul lago Bratan, dedicato alla dea delle acque dolci Dewi Danu. Arrivo a Lovina e trasferimento in albergo in serata.

2° GIORNO - LOVINA > VIHARA > BANJAR HOT SPRINGS > CASCATE > LOVINA
(colazione, pranzo)
I pescatori lentamente fanno ritorno e le prime luci del mattino svelano un panorama meraviglioso, una passeggiata sulla spiaggia aspettando l'alba è un buon consiglio da tenere a mente. Dopo la colazione ci si immerge nella vita del Pasar Anyar, il tradizionale mercato di Singaraja, tra i colori e i profumi di questa parte di mondo. A seguire il villaggio di Banjar con il Brahma Vihara Arama: letteralmente "luogo per l'auto-allenamento", sembra una ben riuscita miniatura di Borobudur, in un magico miscuglio di stili thailandese e balinese con decorazioni colorate e statue di Buddha. Da quando ha aperto nel 1970, il monastero è diventato luogo di pellegrinaggio sacro per migliaia di visitatori e fedeli. Quindi le Banjar Hot Springs: sulle colline a Ovest di Lovina, le sorgenti termali di Banjar sono tra le più belle e conosciute di Bali, le fontane a testa di drago alimentano tre piscine a più livelli immerse tra palme e foresta. Un vero e proprio rituale di purificazione che ha lo scopo di rigenerare corpo, anima e mente. Dopo il pranzo in ristorante, ci si sposta verso Nord per visitare la cascata di Aling-Aling, a circa 30 minuti da Lovina. Se il livello delle acque è troppo basso, in alternativa si visita la cascata di Banyumala, a 50 minuti di auto. Possibilità di fare un bagno rinfrescante.

3° GIORNO - LOVINA > BEJI TEMPLE > KINTAMANI > TEGALLALANG > UBUD
(colazione, pranzo)
Dopo la colazione si parte verso Sud, la spiaggia resta alle spalle e nei ricordi per lasciare spazio al verde brillante delle risaie. In viaggio verso Ubud, la prima sosta è il tempio di Beji, costruito nel XV secolo è dedicato alla dea delle risaie Dewi Sri alla quale ogni giorno rivolgono le loro preghiere le tante famiglie di contadini che vivono nel centro dell'Isola. Poi il villaggio di Kintamani, una zona fertile dove le piantagioni di spezie di kayuambua sono uno spettacolo naturale, come il Batur, un vulcano a doppia caldera con due crateri concentrici, e il lago che occupa la caldera interna. Si pranza qui, affacciati su un panorama incantevole regalato a Bali dalla natura. Nel pomeriggio si arriva a Ubud passando tra ricami di risaie, quelle di Tegallalang regalano un paesaggio unico e iconico. Affascinante custode di mille piccoli segreti che la guida saprà svelare, Ubud è un sogno ad occhi aperti, suggestiva e indimenticabile. Piacevole sosta in una piantagione per assaggiare il tradizionale Bali Coffee.

4° GIORNO - UBUD > GOA GAJAH > UBUD MONKEY FOREST > UBUD
(colazione, pranzo)
Giornata dedicata alla visita di Ubud e dintorni. Qui, nel centro geografico di Bali, ogni villaggio ha una propria identità culturale profondamente legata all’arte e alla spiritualità. Si comincia visitando la galleria d’arte di Celuk, località famosa anche per la lavorazione dell’argento, e il villaggio di Mas, popolato da artisti e scultori del legno. Si prosegue per il tempio di Goa Gajah, la Caverna dell’Elefante. Secondo la leggenda l’ingresso della grotta sarebbe stato scolpito nella roccia dal gigante Kebo-Iwa riproducendo il volto di un demone le cui fauci proteggono la statua di Ganesh. Dopo il pranzo in ristorante sosta alla Ubud Monkey Forest, dove le scimmie si muovono libere tra le rovine di antichi templi nel verde della foresta. Subito dopo si visita il Puri Saren Agung, il palazzo che è stato residenza della famiglia reale dal 1800 al 1917. I monaci annunciano la sera intonando le loro preghiere. Si torna in albergo, è il momento del relax.

5° GIORNO - UBUD > BESAKIH > LEMPUYANG > TIRTA GANGGA > CANDIDASA
(colazione,pranzo)
È il giorno del Pura Besakih, il Tempio Madre: sulle pendici del monte Agung, è il più grande tempio induista dell'Isola considerato la casa ancestrale delle divinità indù balinesi, un complesso di ventidue luoghi sacri dove si celebrano circa settanta cerimonie ogni anno. Si mangia qui, su una terrazza che mostra la meraviglia del monte Agung e il verde brillante delle risaie. Dopo il pranzo, visita al Pura Penataran Agung Lempuyang sul pendio del Monte Lempuyang a 600 metri d'altezza. Edificato nel 91 d.C. è stato concepito in accordo con la mitologia indù balinese: la base della montagna rappresenta Brahma, il centro Vishnu e la cima, dove si trova il tempio, Shiva. Le foto artistiche pubblicate sui social hanno reso famoso il tempio in tutto il mondo e nello specifico la Gates of Heaven: i cancelli del paradiso sembrano galleggiare su uno specchio d'acqua limpido, in pochi sanno che non c'è acqua. Il segreto per realizzare lo scatto viene svelato sul posto dalla guida. Il viaggio prosegue in auto e, attraversando le affascinanti risaie del villaggio di Bebandem, si arriva al Taman Tirta Gangga: comunemente conosciuto come il Palazzo sull'acqua, era la residenza estiva dall'ultimo re di Karangasem. Conserva un fascino storico e culturale grazie anche alla fontana Nawa Sanga a undici livelli, ma per i balinesi è soprattutto un luogo di culto: le sorgenti sacre nelle quali vengono ad immergersi si dice siano le stesse del Gange. Attraversando una collana di piccoli villaggi, in una Bali che mostra il meglio di sé, si arriva a Candidasa.

6° GIORNO - CANDIDASA
(colazione)
Trasferimento in albergo a Bali, in aeroporto o al porto per raggiungere Lombok o le isole Gili.


TI POTREBBE INTERESSARE


INSIDE BALI
Tanah Lot > Jatiluwih > Bedugul > Ubud > Kintamani > Besakih > Ubud
Conoscere Bali soggiornando a Ubud.

Un programma esclusivo, interamente svolto in italiano, comprensivo di trasferimenti e mezza pensione, riservato ai soli clienti Mappamondo.

MAPPAMONDO RESPECT: IN QUESTO TOUR NON UTILIZZIAMO BOTTIGLIE DI PLASTICA
Ad ogni passeggero viene consegnata una bottiglia di alluminio che si può riempire su ogni mezzo di trasporto e negli alberghi. Con questo tour evitiamo l'utilizzo di circa 1.000 bottiglie di plastica ogni anno.
JAVA: TEMPLI, LAGHI E VULCANI
Jakarta > Bandung > Wonosobo > Yogyakarta > Mt. Bromo > Surabaya
Da ovest a est si attraversa tutta l'isola di Java, passando per Borobudur, immancabile ed emozionante, e il monte Bromo.

MAPPAMONDO RESPECT: IN QUESTO TOUR NON UTILIZZIAMO BOTTIGLIE DI PLASTICA
Ad ogni passeggero viene consegnata una bottiglia di alluminio che si può riempire su ogni mezzo di trasporto e negli alberghi. Con questo tour evitiamo l'utilizzo di circa 2.000 bottiglie di plastica ogni anno.
MONTE BROMO, TEMPLI E KARIMUNJAWA
Surabaya > Mt. Bromo > Yogyakarta > Semarang
Un viaggio in una delle aree più affascinanti dell'isola di Java e forse dell'intera Indonesia. Il tempio di Borobudur, Prambanan, poi il grande monte Bromo.

MAPPAMONDO RESPECT: IN QUESTO TOUR NON UTILIZZIAMO BOTTIGLIE DI PLASTICA
Ad ogni passeggero viene consegnata una bottiglia di alluminio che si può riempire su ogni mezzo di trasporto e negli alberghi. Con questo tour evitiamo l'utilizzo di circa 2.000 bottiglie di plastica ogni anno.

OFFERTE IN EVIDENZA

LO SAPEVI?

banner
banner
banner
banner
banner

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del Reg. "UE 2016/679" per l'iscrizione alla newsletter e il ricevimento di offerte e promozioni commerciali. Leggi Informativa Privacy Policy