I PROFUMI DELL'ALBA

LAOS E CAMBOGIA
Luang Prabang > Siem Reap

Partenze a date fisse, guida in italiano

1° GIORNO - ITALIA > LUANG PRABANG
Benvenuti a bordo. Arrivo a Bangkok e proseguimento per Luang Prabang.

2° GIORNO - LUANG PRABANG
(cena)
Luang Prabang è il cuore del Laos, ne è stata capitale dal XIV al XVI secolo e dal 1995 è stata inserita dall’Unesco fra i tesori Patrimonio dell’Umanità. Dopo l’arrivo, al termine di un viaggio non breve, tempo a disposizione per il relax prima della cena in un ristorante tradizionale.

3° GIORNO - LUANG PRABANG > PAK OU > LUANG PRABANG
(colazione, pranzo)
Questo autentico gioiello del Sud-Est asiatico è adagiato alla confluenza di due fiumi, Mekong e Nam Khan. La visita di Luan Prabang, accompagnati dalla guida, comincia con uno sguardo d’insieme dalla cima del monte Phousi per arrivare poi nel centro storico: qui ci sono il Vat Visoun, il tempio più antico, il Palazzo Reale, oggi Museo Nazionale, il Vat Xieng Thong e il Vat Mai, veri capolavori dell’arte laotiana. Nel pomeriggio, crociera sul fiume Mekong con visita alle sacre grotte di Pak Ou, al cui interno sono custodite centinaia di statue di Buddha. Spettacolare il tramonto sul fiume al ritorno. In serata, suggerita una piacevole passeggiata al mercato Hmong che si svolge tutti i giorni, dalle 17 alle 22, nella via centrale della città.

4° GIORNO - LUANG PRABANG > KHUANG SY > LUANG PRABANG
(pensione completa)
Un soft trekking non impegnativo, per iniziare questa giornata a Luang Prabang. Prima il villaggio Ban Nong Heo, di etnia Khmu, avvolto da una fitta giungla: gli abitanti vivono di pesca e agricoltura, intorno alle loro case pascolano bufali d’acqua e le anatre scorrazzano nei cortili.Paesaggi splendidi, in mezzo a verdi risaie. A seguire il villaggio Ban Thapene, ai piedi delle cascate di Khuang Sy. Rientro a Luang Prabang e cena in una casa privata, con cerimonia Sou Khouan, una delle tradizioni più antiche del Laos. Chi officia il rito “chiama a raccolta” le anime di ciascun partecipante: è credenza laotiana che ogni essere umano abbia 32 anime. Il maestro di cerimonia si rivolgerà a ognuna di queste affinché possa attivare influenze benefiche. In genere, si dorme più sereni.

5° GIORNO - LUANG PRABANG > SIEM REAP
(colazione, cena)
Una grande emozione. Il Tagbat è il rito della questua che ogni mattina all’alba i monaci compiono per raccogliere cibo. Si attende lungo la strada, inginocchiati, che arrivi la processione dei monaci, guidata dal più anziano e chiusa dal più giovane. Avanzano a piedi nudi, schiudono le loro ciotole di lacca dove i laotiani versano il riso appena cucinato e i viaggiatori possono sistemare baguette farcite comprate al mercato. Tutto avviene in un silenzio carico di rispetto e fede, ed è bene partecipare, inginocchiarsi, non stare semplicemente ad assistere da un lato della strada. Per rispetto è bene non indossare abiti scollati o trasparenti, non tagliare la strada ai monaci e fare foto mantenendo una certa distanza. Colazione in un ristorante tradizionale, dopo la visita al mercato. Serviranno zuppe, ma preparano anche un buon caffè. Rientro in hotel, tempo libero fino alla partenza per Siem Reap.

6° GIORNO - SIEM REAP
(pensione completa)
Uno dei luoghi più affascinanti al mondo. Il complesso di Angkor Wat è uno dei monumenti più straordinari mai concepiti dall’uomo, costruito nel XII secolo.Ma già nel IX secolo la civiltà Khmer era in grado di innalzare edifici sacri straordinari. Come il complesso di templi di Roluos, la prima tappa della visita che nel pomeriggio prosegue con il tempio Pre Rup all’Oriental Mebon, tempio induista che sorge su una piccola isola nel mezzo dell’Oriental Baray. Poi sarà la volta del Ta Som, edificato dalla fine del XII secolo da Jayavarman VII, del Neak Poan costruito su un’isola artificiale in epoca Khmer e del famoso Preah Khan, nascosto tra gli alberi e la fitta vegetazione rampicante.

7° GIORNO - SIEM REAP ( ANGKOR WAT)
(colazione, pranzo)
Le meraviglie di Angkor. Una strada costeggiata da imponenti alberi centenari conduce ad una maestosa entrata in pietra: benvenuti ad Angkor Thom, conosciuto come “la grande città”. Monumentali volti incisi nella pietra accolgono con il placido sorriso, ripetuto 216 volte, del dio Avalokitesvara, raffigurato sulle 54 torri del Bayon. Si prosegue fino al Baphuon, recentemente restaurato, e poi la Terrazza degli Elefanti e quella del re Lebbroso, decorata da elaborate sculture di Apsara. Nel pomeriggio, Angkor Wat, l’edificio sacro più grande del mondo. Semplicemente incredibile, impressionante non soltanto per la sua imponente struttura, ma anche per la miriade di dettagli tutti da scoprire. Rimane senza dubbio nella memoria di ogni viaggiatore. Poi un altro tempio molto suggestivo, anche questo indimenticabile: il Ta Phrom, prigioniero delle radici di giganteschi alberi secolari che come enormi dita sembrano voler bloccare le pietre del tempio.

8° GIORNO - SIEM REAP > BANGKOK > ITALIA
(colazione, picnic lunch)
Kompong Khleang è un villaggio galleggiante, con le case che vengono spostate a seconda delle stagioni e del livello delle acque del lago Tonle Sap. Un interessante esempio di come l’uomo sappia adattarsi all’ambiente. Dopo il pranzo, simpatico picnic presso un’abitazione locale, rientro a Siem Reap e trasferimento per prendere il volo di rientro. Si torna in Italia.

9° GIORNO - ITALIA
Bentornati a casa.

Le partenze di novembre e dicembre prevedono un itinerario differente.


TI POTREBBE INTERESSARE


TRAIL DI 8 GIORNI IN LAOS
Luang Prabang > Nong Khiaw > Muang Ngoi Khao > Muang La > Vientiane
Navigazione sul Mekong, trekking per la grotta di Tham Kang, i villaggi di montagna Ikhos in fuoristrada 4x4, Vientiane: ieri e oggi.

Partenze giornaliere

LE EMOZIONI DI UN VIAGGIO LONTANO DAI LUOGHI COMUNI, UN'ESPERIENZA DA AUTENTICI VIAGGIATORI. 
Non vacanzieri ma compagni di strada, non autostrade ma sentieri, non automobili ma bici, treno, canoa, fuoristrada 4x4, trekking e tanto altro ancora. Un mondo che riporta alle vere dimensioni dei Paesi, al vero volto delle città, ai veri paesaggi della natura. Un turismo lontano dalle grandi correnti turistiche. Itinerari tra i mille aspetti della geografia, della cultura, della vita quotidiana di un Paese e del suo popolo, per conoscere, capire e non soltanto fotografare.
TUTTO CAMBOGIA
TESORI E SPLENDORI KHMER
Phnom Penh > Battambang > Siem Reap > Angkor Wat > Phnom Penh
La capitale, l'atmosfera coloniale di Battambang, lo spettacolo di Angkor Wat: un viaggio completo.

Partenze garantite a date fisse la domenica, guida in italiano e mezza pensione
TRAIL DI 7 GIORNI IN CAMBOGIA
Siem Reap > Battambang > Phnom Penh
A bordo di un Remok verso Bayon, imparare a cucinare il cibo cambogiano, purificazione spirituale in pagoda, la Phare School, Phnom Penh in cyclo.

Partenze giornaliere

LE EMOZIONI DI UN VIAGGIO LONTANO DAI LUOGHI COMUNI, UN'ESPERIENZA DA AUTENTICI VIAGGIATORI.
Non vacanzieri ma compagni di strada, non autostrade ma sentieri, non automobili ma bici, treno, canoa, fuoristrada 4x4, trekking e tanto altro ancora. Un mondo che riporta alle vere dimensioni dei Paesi, al vero volto delle città, ai veri paesaggi della natura. Un turismo lontano dalle grandi correnti turistiche. Itinerari tra i mille aspetti della geografia, della cultura, della vita quotidiana di un Paese e del suo popolo, per conoscere, capire e non soltanto fotografare.

OFFERTE IN EVIDENZA

PENSATI PER TE




ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del Reg. "UE 2016/679" per l'iscrizione alla newsletter e il ricevimento di offerte e promozioni commerciali. Leggi Informativa Privacy Policy