FOLIAGE 2024
LA STAGIONE DEI KOYO


Tokyo > Kamakura > Hakone > Kanazawa > Kaga Onsen > Shirakawa-go > Osaka > Himeji > Hiroshima > Miyajima > Kyoto > Nara > Tokyo
La stagione dei koyo, o dei momiji, indica il periodo autunnale nel quale gli alberi a foglie caduche si colorano con toni caldi trasformando completamente il paesaggio. Koyo significa infatti "foglie colorate di rosso e giallo", la stagione inizia in Hokkaido a settembre e si conclude nelle regioni più a Sud agli inizi di dicembre. Con la nuova stagione il paesaggio cambia, viene invaso dai colori, un'atmosfera unica da vivere in un viaggio da Tokyo fino a Hiroshima e Miyajima, l'isola in cui convivono uomini e dèi, passando per il centro rurale, Kanazawa, Shirakawa-go e Kaga Onsen, dove si dorme in un ryokan.

MAPPAMONDO RESPECT: TRASPORTO SOSTENIBILE
Questo tour è in linea con l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile: abbiamo ridotto al massimo l'impatto ambientale del trasporto su gomma. È incluso per ogni passeggero un pass ferroviario con il quale poter viaggiare a bordo dei treni migliori del Giappone: veloci, efficienti e puliti.

Un programma esclusivo, interamente svolto in italiano e comprensivo di tutti i trasferimenti, riservato ai soli clienti Mappamondo.

Accompagnatore dall'Italia.


PARTENZE 2024:
Ottobre 31
Novembre 7

31 ottobre        Roma Fiumicino/Tokyo Haneda        15:05/11:20+1
10 novembre   Tokyo Haneda/Roma Fiumicino        13:20/20:15

7 novembre      Roma Fiumicino/Tokyo Haneda        15:05/11:20+1
17 novembre    Tokyo Haneda/Roma Fiumicino        13:20/20:15

1° GIORNO - ITALIA > TOKYO
Benvenuti a bordo! Partenza con volo diretto ITA Airways da Roma.

2° GIORNO - TOKYO
All'arrivo nella grande metropoli giapponese, trasferimento in albergo accompagnati dalla guida che fornisce assistenza fino al check-in e consegna il router Wi-Fi, uno a camera: consente di rimanere connessi durante tutta la permanenza in Giappone. Resto della giornata a disposizione.
È sufficiente fare quattro passi nei pressi dell'albergo per avvertire subito che si è davvero in un altro mondo, una cultura profondamente diversa dalla nostra. Basta prendere la metropolitana per rimanere stupiti dalle code perfette davanti al punto esatto dove si fermeranno i vagoni o prendere un taxi con autista in guanti bianchi e apertura automatica della porta, attenzione a non chiuderla manualmente, o ancora, ordinare dal display elettronico all'ingresso del ristorante prima ancora di entrare. Benvenuti in Giappone.

3° GIORNO - TOKYO
(colazione, pranzo)
Tokyo e il Giappone sono un mondo lontano e diverso: con l'aiuto di un'esperta guida che parla italiano è più facile provare a comprenderne tutti gli aspetti. La visita della città comincia con il Museo di Fukagawa. Varcata la porta si entra nel passato: è stata fedelmente ricostruita, a grandezza naturale, una parte del villaggio di Edo, così era chiamata Tokyo fino al 1868. Sul grande canale galleggia una barca, serviva per trasportare agevolmente cibo, persone e materiali, alle spalle della banchina ci sono le case tradizionali, nelle quali si può entrare e immergersi nella vita dell'ottocento. Un'esperienza immersiva più che un museo, si possono anche toccare gli oggetti esposti nelle case. Una vetrina all'ingresso mostra diversi oggetti danneggiati dai visitatori, incoraggia cura nell'utilizzo. Quindi si raggiunge il quartiere Asakusa dove sorge il tempio Senso-ji: è il più antico della città ed è stato eretto in onore di Kannon, la dea buddhista della misericordia. Quindi passeggiata al distretto di Ginza tra grandi magazzini, boutique e ristoranti alla moda. A conclusione di questa giornata di visite uno sguardo di Tokyo dall'alto: dal Tokyo Metropolitan Government Office Building Observatory si gode di una spettacolare vista a 360 gradi sulla capitale giapponese.

4° GIORNO - TOKYO > KAMAKURA > HAKONE > TOKYO
(colazione)
In mattinata si parte per Kamakura, che fu il centro politico del Giappone dal 1192 al 1333. Sono moltissimi i templi zen e i santuari shintoisti nei quali ci si imbatte passeggiando per le vie della città. Se ne visita uno, il tempio Kotoku-in, al cui esterno si può ammirare una statua bronzea colossale del Buddha alta ben 13 metri. A seguire il tempio Hase-Dera, famoso per il suo giardino di ortensie e per la statua lignea di Kannon, alta quasi 10 metri, che custodisce al suo interno. Nel pomeriggio riprende il viaggio, stavolta verso Hakone. Il torii del tempio principale della città, che rappresenta l'ingresso a un'area sacra, domina il lago Ashi incorniciandolo nell'intenso color vermiglio delle sue colonne. All'arrivo ci si imbarca subito per una crociera sul Lago, per ammirarlo in tutto il suo splendore. Il Monte Fuji si specchia in queste acque avvolto nei riflessi delle foglie autunnali che ne ricoprono di rosso le sponde.

5° GIORNO - TOKYO > KANAZAWA > KAGA ONSEN
(colazione, cena)
La grande emozione dello Shinkansen, il treno ad alta velocità, detto anche "treno proiettile", capace di superare i 440 chilometri all'ora: non ci sono sale di attesa nelle stazioni, è sempre in orario. Si scende a Kanazawa, che si comincia a visitare a partire dal Kenroku-en, uno dei giardini più belli del Paese che ospita più di 8.000 specie di piante. Quindi la casa-museo della Famiglia Nomura, appartenuta per undici generazioni a una famiglia di samurai, fu acquistata da un uomo d'affari quando nel XIX secolo il Giappone abbandonò il sistema feudale che aveva utilizzato per centinaia di anni. Entrarci è come fare un salto nel passato tra sala da tè, arredi d'antiquariato e un'armatura da samurai originale. Si prosegue a piedi passeggiando per Higashi Chaya, il quartiere delle geishe, prima del trasferimento per Kaga Onsen. Si passa la notte in un Ryokan, un tipo di struttura alberghiera che risale al periodo Edo. Ci si può subito rilassare con un bagno nella vasca termale onsen prima di gustare una cena in stile tradizionale giapponese.
I bagagli vengono spediti dall'albergo di Tokyo direttamente all'albergo di Osaka (massimo un bagaglio a persona). Per un eventuale secondo bagaglio pagamento in loco (3.500 Yen circa). Per la notte in Onsen è sufficiente portare con sé un bagaglio a mano.

6° GIORNO - KAGA ONSEN > SHIRAKAWA-GO > OSAKA
(colazione)
I fili d'erba sembrano danzare tra le risaie mossi dal vento mentre le montagne si tingono di ogni sfumatura di rosso con l'arrivare dell'autunno, donando alla campagna giapponese un aspetto meraviglioso. In bus privato si raggiunge Shirakawa-go, per un'intera giornata alla scoperta del villaggio rurale con le caratteristiche case a tetto spiovente in paglia. Esperienza immersiva che consente di apprezzare appieno la cultura tradizionale giapponese osservando da vicino abitazioni costruite ben 250 anni fa, ottimamente conservate. Nelle enormi camerate dormivano i contadini, sfiniti da una vita durissima. Uno dopo l'altro, nel corso degli ultimi tre secoli hanno abbandonato campi e case. L'urbanizzazione è stata in Giappone un fenomeno drammatico. Ora i restauri offrono una testimonianza superba della vita e cultura giapponese di un tempo. Si parte per Osaka, nella regione del Kansai.

7° GIORNO - OSAKA > HIMEJI > HIROSHIMA
(colazione, cena)
Il grandioso castello di Himeji, che svetta al di sopra del resto della città e risale al periodo Sengoku: l'Unesco lo ha inserito fra i Patrimoni dell'Umanità. È chiamato anche "l'Airone Bianco" per il suo colore bianco brillante. Dopo la visita al parco Koko-en, proseguimento per Hiroshima, sempre con bus privato.
I bagagli vengono spediti dall'albergo di Osaka direttamente all'albergo di Kyoto (massimo un bagaglio a persona). Per un eventuale secondo bagaglio pagamento in loco (3.500 Yen circa). Per la notte a Hiroshima è sufficiente portare con sé un bagaglio a mano.

8° GIORNO - HIROSHIMA > MIYAJIMA > KYOTO
(colazione, pranzo)
“L'isola in cui convivono uomini e dèi”: è Miyajima, dove si va alla scoperta di Itsukushima e del santuario su palafitte del VI secolo, noto per il suo torii, il portale d'accesso, che si apre proprio di fronte alla costa. Hiroshima è una città martire, simbolo del dolore universale: visita al Museo della Pace e al Parco del Memoriale della Pace, con la cupola Genbaku, o cupola della bomba atomica, l'edificio che ha resistito al bombardamento del 1945 ed è stato lasciato così, senza alcun restauro, come un ammonimento. Partenza da Hiroshima per Kyoto con treno Shinkansen.

9° GIORNO - KYOTO > NARA > FUSHIMI > KYOTO
(colazione, pranzo)
Kyoto è dolce, gentile, delicata. Il primo tempio che si visita è Kinkakuji ovvero il Padiglione d'Oro, simbolo della città reso celebre dal romanzo omonimo di Yukio Mishima. Si continua per il Tempio Ryoan-ji, con il suo giardino zen composto da roccia e sabbia. Nel pomeriggio si raggiunge Nara: visita del tempio Todai-ji, dove la statua in bronzo del Grande Buddha è conservata all'interno del Daibutsuden, la costruzione in legno più grande del mondo. Entrambi gli edifici si trovano nel parco di Nara, dove in semilibertà vivono numerosi daini, animale simbolo della città. Sono abituati alla presenza delle persone ed è possibile osservarli da vicino. Tornando a Kyoto, sosta lungo la strada al Fushimi Inari Taisha con le statue delle volpi, il bosco che fa filtrare poca luce, l'abbagliante galleria dei torii rossi che si susseguono uno dopo l'altro in un tunnel scintillante e infinito. Indimenticabile.

10° GIORNO - KYOTO > TOKYO
(colazione, pranzo)
Giornata dedicata alla "città dei mille templi". Si comincia con una visita di Arashiyama: il tempo ha modificato anche il ponte di legno Togetsu, oggi parzialmente in cemento, ma nella foresta di bambù l'atmosfera è la stessa di secoli fa. Dopo la visita al tempio zen Tenryu-ji, le scenografiche Kiyomizuzaka Street, Ninenzaka e Sannenzaka Slopes, tra le strade più rappresentative di Kyoto. La giornata si conclude nel quartiere Gion, chiamato anche il quartiere delle geishe: piccole case tradizionali dove vivono le eleganti maiko, le apprendiste geishe. Nel tardo pomeriggio escono dalle loro residenze per raggiungere i locali dove parteciperanno alle cerimonie del tè: si può attendere con pazienza quel momento per vederle vestite con gli splendidi abiti tradizionali. Un ricordo indelebile. Al termine si torna a Tokyo, in treno il viaggio dura circa due ore.

11° GIORNO - TOKYO > ITALIA
(colazione)
Trasferimento in aeroporto, si torna a casa con il volo diretto ITA Airways per Roma Fiumicino. Arrivederci Giappone!


TI POTREBBE INTERESSARE


TUTTO GIAPPONE 1
LA FRONTIERA DEL SOL LEVANTE
Tokyo > Kyoto
La storia millenaria di Tokyo, la raffinatezza dei templi e la favola delle geishe: un altro mondo.

MAPPAMONDO RESPECT: TRASPORTO SOSTENIBILE
Questo itinerario è svolto interamente con mezzi pubblici al fine di ridurre l'impatto ambientale del trasporto su gomma. È incluso per ogni passeggero un pass ferroviario con il quale poter viaggiare a bordo dei treni migliori del Giappone: veloci, efficienti e puliti. Questo tour è in linea con l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile.
TUTTO GIAPPONE 4
ONSEN E RYOKAN AUTENTICO GIAPPONE
Kyoto > Ogoto Onsen > Tokyo
Un itinerario che potrebbe definirsi classico ma arricchito da un'indimenticabile esperienza: due giorni a Ogoto Onsen dove si dorme in un ryokan con camere dotate di vasche termali ad uso privato.

MAPPAMONDO RESPECT: TRASPORTO SOSTENIBILE
Questo itinerario è svolto interamente con mezzi pubblici al fine di ridurre l'impatto ambientale del trasporto su gomma. È incluso per ogni passeggero un pass ferroviario con il quale poter viaggiare a bordo dei treni migliori del Giappone: veloci, efficienti e puliti. Questo tour è in linea con l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile.
ALPI GIAPPONESI
MACACHI, SAKÈ E RYOKAN
Tokyo > Nagano > Matsumoto > Suwa > Tsumago > Tokyo
Una piacevole estensione da Tokyo, per entrare nel cuore del Paese. Si inizia da Jigokudani, un parco unico al mondo dove una comunità di macachi fa il bagno nelle sorgenti d’acqua calda che sgorgano dal terreno. Si dorme in ryokan, ci si rilassa nelle onsen.

MAPPAMONDO RESPECT: TRASPORTO SOSTENIBILE
Questo itinerario è svolto interamente con mezzi pubblici al fine di ridurre l'impatto ambientale del trasporto su gomma. È incluso per ogni passeggero un pass ferroviario con il quale poter viaggiare a bordo dei treni migliori del Giappone: veloci, efficienti e puliti. Questo tour è in linea con l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile.

OFFERTE IN EVIDENZA

LO SAPEVI?

banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del Reg. "UE 2016/679" per l'iscrizione alla newsletter e il ricevimento di offerte e promozioni commerciali. Leggi Informativa Privacy Policy