CONFINI D'ORIENTE

GIAPPONE E COREA DEL SUD
Tokyo > Kyoto > Osaka > Seoul > Daegu > Gyeongju > Busan
Due Paesi poco distanti tra loro, ma profondamente diversi nella storia, nella cultura, nelle abitudini quotidiane. Un viaggio completo alla scoperta di un Oriente lontano.

Sono previsti la guida in italiano e tutti i trasferimenti.

PARTENZE 2020:
Settembre 7, 14, 21, 28 
Ottobre 5, 12, 19, 26 
Novembre 2, 9, 16, 23, 30
Dicembre 14 

PARTENZE 2021:
Gennaio 4, 18 
Febbraio 1, 15 
Marzo 1, 8, 15, 22, 29
Aprile 5, 12, 19
Maggio 3, 10, 17, 24, 31
Giugno 7, 14, 21, 28
Luglio 5, 12, 19, 26
Agosto 2, 9, 16, 23, 30
Settembre 6, 13, 20, 27
Ottobre 4, 11, 18, 25
Novembre 1, 8, 15, 22, 29
Dicembre 13

PARTENZE 2022:
Gennaio 3, 17, 31
Febbraio 14, 28
Marzo 7, 14, 21, 28

1° GIORNO - ITALIA > TOKYO
Benvenuti a bordo.

2° GIORNO - TOKYO
Trasferimento in albergo, quindi tempo per il relax, resto della giornata a disposizione. È sufficiente fare quattro passi nei pressi dell’hotel per avvertire subito che si è davvero in un altro mondo, una cultura profondamente diversa dalla nostra. Basta prendere la metropolitana per un breve tratto, per rimanere stupiti dalle code perfette davanti al punto esatto dove si fermeranno i vagoni, visitare i capsule hotel, minuscole per dormire, un metro per due con letto, TV e aria condizionata. O prendere un taxi con autista in guanti bianchi e apertura automatica della porta, attenzione a non chiuderla manualmente, o ancora, ordinare un sushi o qualsiasi altra cosa dal display elettronico all’ingresso del ristorante, prima ancora di entrare. Benvenuti in Giappone.

3° GIORNO - TOKYO
(colazione)
Giornata molto intensa, alla scoperta dell'universo Tokyo, 12 milioni di abitanti, una storia millenaria. La mediazione culturale di una guida esperta e che parla italiano rende tutto più affascinante e anche più semplice. Si parte con il Meiji Jingu Shrine, santuario shintoista dedicato alle anime dell'Imperatore Mutsuhito e alla moglie, scomparsi all'inizio del Novecento. Quindi l'Imperial Palace, residenza dell'Imperatore, prima di arrivare a Ginza, quartiere elegante e dello shopping di qualità: non è raro incontrare signore che passeggiano in kimono. Uomini vestiti da samurai, invece, chiedono una mancia dopo aver posato per una foto. È quindi il momento di Asakusa Kannon, il più grande tempio buddista della città. Momenti meno impegnativi al Nakamise Shopping Arcade, dove si può sfidare o gioire della gastronomia giapponese e fare qualche acquisto. Prima di rientrare in albergo sosta ad Akihabara, il quartiere dell’elettronica.
Opzionale, ma consigliata, la cena a Izakaya in un Japanese-style pub. Incontro con la guida che parla italiano nella lobby dell'albergo che vi accompagna a ristorante e vi illustra il menu aiutandovi a scegliere ciò che più si addice ai vostri gusti. La cena dura circa due ore, dalle 19:00 alle 21:00, bevande illimitate, rientro in albergo in autonomia.

4° GIORNO - TOKYO
(colazione)
Giornata a disposizione, con la possibilità di raggiungere Kamakura, capitale del Giappone dal 1185 al 1333. Con una guida che parla italiano visita ad alcuni fra i luoghi più significativi, come il Grande Buddha e il tempio Hase Kannon. A seguire Tsurugaoka Hachimangu Shrine, uno dei santuari più importanti del Giappone fondato nel 1063, e Hokoku-ji Temple famoso per il suo meraviglioso giardino di bambù: è infatti anche conosciuto come il "Tempio di bambù".

5° GIORNO - TOKYO > KYOTO
(colazione)
Delicata, dolce, elegante: Kyoto, la città dei mille templi, è l’anima gentile del Giappone, custode della cultura di questo Paese ed inserita dall’Unesco nei siti considerati Patrimonio dell’Umanità. La guida parla italiano e conosce in profondità i mille significati custoditi nell’architettura e nella storia di questi templi. Si visitano il Kiyomizu, con tre piccole cascate e costruito nel 780, e il santuario Heian, realizzato nel 1895. La giornata si conclude nel quartiere Gion, chiamato anche il quartiere delle geishe: piccole case tradizionali, dove vivono le eleganti maiko, le apprendiste geishe. Nel tardo pomeriggio escono dalle loro residenze per raggiungere i locali dove parteciperanno alle cerimonie del tè: si può attendere con pazienza quel momento per vederle vestite con gli splendidi abiti tradizionali. Un ricordo indelebile.

6° GIORNO - KYOTO
(colazione)
Visite stupefacenti a cominciare dal fantastico Nijo Castle, residenza degli Shogun per 270 anni, simbolo di potere e di ricchezza, dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Affascinante il tempio Kinkakuji, o Tempio del Padiglione d’Oro, così chiamato perché ricoperto di autentiche foglie d’oro, edificato nel 1397. A Nara si vedono il Todaiji Temple e il Grande Buddha e il tempio Kasuga.

7° GIORNO - KYOTO
(colazione)
Una giornata a disposizione per visitare la città dei mille templi, così viene definita Kyoto. È possibile sfruttare i preziosi consigli ricevuti dalla guida nei giorni precedenti per andare alla ricerca di nuovi scorci, nuovi angoli nei quali strappare ancora qualche sapore d’Oriente.

8° GIORNO - KYOTO > OSAKA > SEOUL
(colazione)
Trasferimento all’aeroporto di Osaka da dove inizia il viaggio verso un altro mondo, diverso, ma così vicino. Seoul si raggiunge in poco più di due ore di volo. All’arrivo si va in albergo, tempo per il relax.

9° GIORNO - SEOUL
(colazione, pranzo) 
Accompagnati dalla guida che parla italiano, utilizzando mezzi pubblici, la giornata è dedicata alla visita della città. Si inzia con la visita del Palazzo Gyeongbokgung, uno dei simboli della città, e si assiste alla cerimonia del cambio della guardia reale. Per pranzo si prova un po’ di street food al mercato Tongin, a seguire visita al tempio Jogyesa, quindi si attraversa Insadong Antique Alley fino ad arrivare al Palazzo Gwanghwamun. Piacevole passeggiata lungo il canale Cheonggyecheon. Per finire divertente shopping nel distretto di Myeongdong, il mercato di Gwangjang e Dongdaemun Design Plaza.

10° GIORNO - SEOUL > ANDONG > GYEONGJU
(colazione, pranzo)
Colazione di buon mattino e partenza verso Andong, circa tre ore di auto. Visita del caratteristico villaggio di Andong Hahoe, la cui architettura ha conservato i caratteri storici del periodo Joseon, e della scogliera Buyongdae. Dopo il pranzo in ristorante locale si riparte, circa due ore di auto, per arrivare a Gyeongju che fu capitale dell’antico regno di Silla. Meraviglioso il tour notturno di Donggung Palace e la visita del Wolji Pond, utilizzati durante il regno di Silla come luogo di incontro per cerimonie ufficiali. A seguito della caduta del regno, il sito rimase per molti anni abbandonato, oggi invece, ormai restaurato, è un autentico esempio architettonico dell’epoca.

11° GIORNO - GYEONGJU > BUSAN
(colazione, pranzo)
La giornata inizia con la visita della città di Gyeongju: il tempio di Bulguksa e le grotte di Seokguram, entrambi dichiarati dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Quindi visita al Parco Tumuli dove si trova l’osservatorio Cheomseongdae. Dopo il giro della città si riparte per Busan, ci vuole circa un’ora e mezza di auto per arrivare nella seconda città più conosciuta del Paese, dopo la capitale. Sosta per la visita del Parco Daewangam Rock a Ulsan.

12° GIORNO - BUSAN
(colazione, pranzo)
Dopo la colazione si parte per il tour della città di Busan: il villaggio Gamcheon e il mercato del pesce di Jagalchi. Si prosegue per BIFF Square (Busan International Film Festival) e il mercato di Gukje con il popolare street food, da provare le palline di pesce e il pancake coreano chiamato Hotteok. Per finire visita all’osservatorio della Busan Tower e alla bellissima spiaggia di Haeundae.

13° GIORNO - BUSAN > SEOUL
(colazione, pranzo)
La sveglia suona presto, ma ne varrà la pena. Dopo un viaggio di circa due ore si arriva al tempio di Haeinsa, dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. È all’interno di un parco nazionale e in posizione suggestiva circondato da montagne, letteralmente significa “tempio della riflessione su un mare calmo”. Secondo la leggenda, due monaci di ritorno dalla Cina riuscirono a guarire la moglie del re Aejang, in segno di ringraziamento il sovrano ordinò la costruzione del tempio in onore di Buddha. Costruito nell’802, è infatti ancora oggi uno dei più antichi templi buddhisti della Corea. Il tempio è inoltre famoso perché, dal 1398, ospita le Triptaka Koreana, ovvero l’intera collezione di 81.258 tavolette in legno con le Scritture Buddhiste. Si prosegue per Seoul, tempo libero a disposizione.

14° GIORNO - SEOUL > SUWON > SEOUL
(colazione, pranzo)
Suwon fu la prima città al mondo ad avere una pianificazione completa, un autentico piano regolatore che ne controllò l’espansione: anche questo rende la sua visita particolarmente interessante. Si visita la Fortezza Suwon Hwaseong, che l’Unesco ha inserito fra i siti Patrimonio dell’Umanità: costruzione maestosa, realizzata verso la fine del 1700. Rientro a Seoul in auto, circa due ore. All’arrivo, visita della città partendo da Coex Mall, Bukchon Hanok village, accanto al celeberrimo Gyeongbokgung Palace, per finire il mercato di Namdaemun e la N Seoul Tower: considerata il simbolo della città, è alta 236 metri.

15° GIORNO - SEOUL
(colazione)
Dopo la prima colazione, trasferimento all'aeroporto di Seoul con mezzi pubblici e partenza.

16° GIORNO - ITALIA
Bentornati a casa.

Durante i trasferimenti, tutti previsti con mezzi pubblici, non è presente una guida/accompagnatore. Il 5° giorno è prevista la spedizione a Kyoto di un bagaglio per persona, eventuale secondo bagaglio pagamento in loco (10 Euro circa).


TI POTREBBE INTERESSARE


TUTTO GIAPPONE 3
TORII ROSSI E MEMORIAL DI PACE
Tokyo > Kanazawa > Shirakawa-go > Kaga Onsen > Osaka > Hiroshima > Miyajima > Kyoto > Nara > Osaka
Un tour completo, da Tokyo fino a Hiroshima e Miyajima, l'isola in cui convivono uomini e dèi, passando per il centro rurale, Kanazawa e Shirakawa-go dove si dorme in un onsen.

Sono previsti la guida in italiano e tutti i trasferimenti.
TUTTO COREA DEL SUD
LA FELICITÀ SCINTILLANTE
Seoul > Andong > Gyeongju > Busan > Daegu > Seoul
Viaggio verso Sud-Est fino a Busan, passando per Daegu e soprattutto per il tempio di Haeinsa, un posto affascinante, di profonda spiritualità.

Sono previsti la guida in italiano e tutti i trasferimenti.
ONSEN, TÈ E TATAMI
Kyoto > Misugi (Hinotani Onsen) > Kyoto
Vivere due giorni in un onsen, in un piccolo villaggio vicino Kyoto. Si dorme sul tatami, si mangia con la famiglia, si partecipa alla cerimonia del tè. Il Giappone autentico è qui.

Sono previsti la guida in italiano e tutti i trasferimenti.

OFFERTE IN EVIDENZA

È BENE SAPERE CHE








ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del Reg. "UE 2016/679" per l'iscrizione alla newsletter e il ricevimento di offerte e promozioni commerciali. Leggi Informativa Privacy Policy