Fantastici Emirati
Dubai, Abu Dhabi, Fujairah, Ajman
Oman, Qatar, Yemen

Estate 2008
Validità dal 01 aprile al 31 ottobre 2008

- Notizie utili

- Gli Speciali: Advance Booking, Viaggi di Nozze, Famiglia
- Emirates
- I voli

Sfoglia il Catalogo

Scarica il catalogo in PDF

club dubaiNelle carte geografiche delle vacanze e del moderno turismo, Dubai occupa un posto di tutto rilievo. In pochi anni, grazie ad una frenetica ma attenta politica di sviluppo, sostenuta dalla nuova ricchezza del petrolio, della finanza e dei commerci mondiali; e grazie anche a una sostenuta attitudine al marketing e alla Promozione dimostrata dai propri governanti e da una sempre crescente schiera di imprenditori e di investitori, Dubai è diventata una destinazione di importanza planetaria, capace di attirare significative correnti di traffico turistico e di viaggiatori "leisure".
Facili da capire le ragioni di un così rilevante fenomeno.
A Dubai, la scelta strategica è stata quella di puntare sul turismo "top class", sulla assoluta modernità, sul lusso, sulla qualità e sull'esclusività dei servizi.
In questo particolare "segmento" del mercato Dubai ha saputo costruire un'offerta praticamente senza concorrenti, sbaragliando ogni possibile competitore con i suoi alberghi fantascientifici, i suoi campi da golf, sbocciati verdissimi dal nulla delle sabbie desertiche, i suoi porti turistici, i suoi mall e gli shopping center capaci di esaudire qualsiasi desiderio, anche il più costoso, qualsiasi capriccio.
Veramente un destino tanto curioso quanto fuori dal comune. Dubai è terra di contrasti felici: il deserto solcato da grandi autostrade multicorsie; architetture estreme appena giustapposte al caos dei souk e degli agglomerati urbani; le tradizioni beduine che si confrontano col più scatenato ed eclettico ostmodernismo; le vestige del passato che sono diventate quasi solo "motivi decorativi" da reinterpretare con sempre maggior sfarzo e sempre più ostentata ricchezza di forme e di materiali.
A chi può piacere dunque questo paese? Ai viaggiatori più esigenti e attenti - a tutti coloro che amano le vacanze "di rango", i grandi alberghi, lo shopping internazionale, i ristoranti di classe, gli sport di élite e, naturalmente, delle belle spiagge bianche.
A tutti coloro - beati loro - che non battono ciglio di fronte a un albergo alto 315 metri, alle isole artificiali fatte spuntare dal mare a forma di palmizio o a forma di mondo, allo Skidome, pista da sci artificiale lunga 400 metri, all'ultimo capolavoro dell'orologeria svizzera, a un ristorante argentino (o viennese, o polinesiano) a due passi dal deserto.
Dubai è attualmente in una specie di seconda fase del suo sviluppo: gli investimenti in nuove strutture ricettive e in nuove infrastrutture si sono fatte sempre più importanti, nascono sempre nuove iniziative (alberghi, ma soprattutto nuovi insediamenti abitativi) veramente fuori dal comune. È in questa fase di transizione, in cui i cantieri sembrano essere l'elemento più caratteristico del territorio e del paesaggio, che abbiamo progettato una nuova "FORMULA DUBAI" capace di darvi il meglio di ciò che in questo momento il paese offre: gli eventi, lo shopping, la gastronomia della città abilmente combinati con soggiorni marini in altre località degli Emirati o con permanenze nei resort e negli hotel che fanno da moderne oasi nel deserto. Soggiorni o permanenze che si svolgono in ambienti naturali intatti e soprattutto non disturbati dalla eccessiva vicinanza di certi "lavori in corso".
Abu Dhabi, Dubai, Sharjah, Ras al Khaimah, Fujairah, Ajman e Umm al Qaiwain: questi i nomi degli Emirati e degli Sceiccati la cui Federazione nasce nel dicembre del 1971. Abu Dhabi ospita il governo del paese. Dubai ha avuto da sempre il ruolo di centro commerciale dell'intera regione. Di una certa prosperità e floridezza Dubai si è dunque sempre potuta vantare: all'epoca dei grandi traffici marittimi, il suo porto è stato importante tappa dei liners da e per la Persia e l'India.
La città ed il paese moderno nascono con la scoperta (1966) del petrolio.


dubai